Check Up della Sostenibilità

 

Check Up della Sostenibilità

Check Up della Sostenibilità

Qual è il livello di Sostenibilità della tua impresa?

Secondo gli Amministratori Delegati delle maggiori società del mondo il decennio tra il 2010 e il 2020 sarà quello in cui la sostenibilità entrerà pienamente a far parte delle strategie e dell’operatività delle imprese (La nuova era della Sostenibilità, UN Global Compact CEO Study 2010).
La sostenibilità è un fattore critico per il successo di medio e lungo termine delle organizzazioni; oggi, ancor più che nel passato, infatti, gli impatti sociali ed ambientali del business aziendale possono incidere sia in positivo che in negativo sulla gestione economica di un’impresa e costituire un vero e proprio vantaggio competitivo.
Secondo la Commissione Europea la responsabilità sociale di un’impresa consiste nell’integrazione volontaria degli interessi sociali ed ecologici delle imprese nelle loro operazioni commerciali e nei loro rapporti con le parti interessate. Essere socialmente responsabili significa non solo soddisfare pienamente gli obblighi giuridici applicabili, ma anche andare al di là investendo nel capitale umano, nell’ambiente e nei rapporti con gli altri soggetti interessati all’attività dell’azienda. Non vi è dubbio che la responsabilità principale delle imprese sia quella di generare profitto, ma ciò non toglie che esse possano al contempo contribuire ad obiettivi sociali e alla tutela dell’ambiente, integrando la responsabilità sociale nei loro strumenti di gestione e nelle loro operazioni commerciali.
Le imprese socialmente responsabili, quindi, sono quelle che perseguono la riuscita economica del proprio business badando però anche al rispetto dei principi dello sviluppo sostenibile. Ciò implica saper soddisfare le esigenze del cliente e nello stesso tempo saper gestire le aspettative, ad esempio, del personale, dei fornitori, delle Istituzioni e della comunità locale.
Operare a favore dello sviluppo sostenibile significa per le imprese ottenere benefici diretti e garantire, al contempo, la competitività a lungo termine.
Emerge così la necessità di avere strumenti che consentano alle imprese da un lato di monitorare la loro sostenibilità dall’altro di far conoscere ai principali interlocutori interni ed esterni i traguardi raggiunti e quelli futuri; strumenti utili a programmare strategie di sostenibilità coerenti e continuative che sappiano garantire la piena integrazione della sostenibilità nella strategia aziendale e che sappiano comunicare efficacemente il cammino intrapreso dall’azienda.
Per rispondere a queste esigenze è stato pensato uno strumento semplice ma efficace di valutazione della sostenibilità delle organizzazioni: il Check Up della Sostenibilità, un questionario grazie al quale un’impresa può valutare il proprio livello di sostenibilità e così decidere, sulla base di elementi reali e misurabili, come continuare a sviluppare il percorso intrapreso e migliorare il proprio approccio allo sviluppo sostenibile.
Il questionario permette di individuare rischi e opportunità legati agli impatti sociali ed ambientali del business aziendale andando oltre la considerazione dei soli rischi finanziari, ossia consente alle aziende di valutare se esiste la possibilità di incorrere in danni legati a tali impatti o se, viceversa, esistono benefici da cogliere.
Il Check Up della Sostenibilità può essere utilizzato da tutte le imprese, indipendentemente da tipologia e dimensione. Esso valuta l’impegno e la capacità dell’impresa di migliorare la propria reputazione e le proprie performance ambientali, sociali ed economiche adottando volontariamente una gestione attenta al personale, ai clienti e consumatori, ai fornitori, alla collettività, al territorio in cui opera e all’ambiente naturale.
Principalmente il Check Up serve a tutte quelle imprese che riconoscono nella propria reputazione un asset prezioso e fondamentale e si impegnano, o vogliono impegnarsi, ad integrare gli aspetti sostenibili, a livello ambientale, sociale e finanziario nei sistemi aziendali.
È, quindi, utile a quelle aziende che ritengono importante rispondere alle richieste di maggiore trasparenza e responsabilità avanzate dalla società civile, dai consumatori ma anche dal legislatore e dagli organi di controllo, che si preoccupano di come l’ambiente finanziario valuta la loro capacità di gestione del rischio non finanziario, che investono sulle opportunità derivanti dal miglioramento ambientale e della qualità di vita.

Come funziona il Check up della Sostenibilità?
Il questionario è articolato in 7 aree rilevanti in tema di gestione sostenibile d’impresa che riguardano la governance dell’organizzazione, le strategie, i sistemi di gestione e le risorse ed i processi aziendali:

1. Struttura decisionale e organizzativa valuta l’impegno e la capacità dell’impresa di essere gestita e amministrata in modo trasparente e corretto e saper integrare la sostenibilità negli obiettivi e nelle strategie aziendali.
2. Comunicazione e Rendicontazione valuta l’impegno e la capacità dell’impresa di essere trasparente nella gestione e rendere conto responsabilmente dei propri risultati economici, ambientali e sociali a tutti coloro che hanno interessi nei suoi confronti (stakeholder interni e esterni).
3. Personale valuta l’impegno e la capacità dell’impresa di tutelare, valorizzare e coinvolgere i propri dipendenti e collaboratori, concependo il personale come un elemento centrale della propria attività.
4. Ambiente valuta l’impegno e la capacità dell’impresa di organizzare e gestire l’attività aziendale tenendo conto delle tematiche ecologiche ed ambientali e contribuire a tutelare e migliorare l’ambiente nell’interesse delle generazioni presenti e future.
5. Clienti e Consumatori valuta l’impegno e la capacità dell’impresa di interpretare le esigenze dei clienti e del mercato, privilegiare la qualità dei prodotti e servizi offerti e considerare gli impatti e i rischi ad essi connessi.
6. Filiera e Fornitori valuta l’impegno e la capacità dell’impresa di relazionarsi in modo corretto con i propri fornitori e controllare che lungo l’intera filiera vengano tutelati i diritti umani, la salute e la sicurezza sul lavoro, l’ambiente ecc.
7. Collettività e Territorio valuta l’impegno e la capacità dell’impresa di sostenere la comunità e il territorio nel quale è inserita, contribuire alle attività del settore non profit, attivare iniziative di carattere sociale e ambientale, promuovere iniziative di solidarietà e beneficenza.

A ciascuna delle 7 aree della sostenibilità è associata una scheda di valutazione composta da una serie di domande che riguardano gli aspetti maggiormente rilevanti per ciascun area. Attribuendo ad ogni aspetto un punteggio da 0 a 4 l’impresa ottiene una prima valutazione di come sta gestendo ogni singola questione rilevante.
0 &#8594 l’impresa non ha mai considerato questo aspetto/ non ne conosce l’esistenza

1 &#8594 l’impresa ha considerato/conosce l’esistenza di questo aspetto ma non si occupa della sua gestione

2 &#8594 l’impresa gestisce questo aspetto ma sporadicamente e con un basso livello di coinvolgimento

3 &#8594 l’impresa gestisce in modo soddisfacente questo aspetto ma ritiene ci siano ulteriori margini di miglioramento in cui vorrebbe impegnarsi

4 &#8594 l’impresa gestisce la questione ottimamente

Il questionario permetterà all’impresa di ricevere una valutazione sintetica del suo stato attuale e potenziale di sostenibilità utile a comprendere e misurare quanto essa è sostenibile,  a valutare i rischi e i benefici aziendali connessi alla sostenibilità e a individuare nuovi percorsi per accrescere la competitività e il valore dell’impresa.

You must think outside the https://proessaywriting.org box if you must come out with the best topics.